Budapest Local City Tips

Scegliete posizione
Check-in
Check-out
 
CERCA CAMERE
Festival del Vino di Junibor 27-30 settembre nella Basilica di Santo Stefano

Festival del Vino di Junibor 27-30 settembre nella Basilica di Santo Stefano

Palma, Ivan 20-09-2018
Con il motto "From the young and reckless, to the young and reckless" (Dal giovane e spericolato, al giovane e spericolato), abbiamo già la sensazione di aver scelto l’evento vinicolo giusto da visitare durante il nostro viaggio. Se stai cercando di aggiungere un evento gastronomico al tuo programma di visite turistiche, l’ultimo fine settimana di settembre (ovvero la fine della stagione estiva), hai appena trovato il posto giusto dove andare. Junibor è un gruppo di giovani viticoltori ungheresi, fratelli d’armi nel competitivo mercato del vino, il cui obiettivo è quello di coltivare una nuova, giovane e raffinata cultura del vino. L'associazione festeggia quest'anno il suo decimo anniversario, ed attraverso questo festival possiamo anche essere parte integrante del divertimento. I programmi includono degustazioni, corsi base per imparare a conoscere il vino e non solo, possiamo anche acquistare le migliori varietà ungheresi presso giovani esperti. La festa conta con la partecipazione di 40 viticoltori provenienti da tutte le regioni vitivinicole del paese.

I migliori vini di una piazza rica di storia

Il vino ungherese non ha bisogno di presentazioni - ma è sicuramente una grande idea anche per gli ungheresi gastro-amanti, guardare oltre Tokaji ed Egri Bikavér, le due varietá più conosciute. Poiché sono sicuro che anche tu vuoi fare del turismo, ti piacerà il fatto che la sede del festival è uno dei luoghi più importanti della città a tutti gli effetti. La sede è il cuore del centro della cittá, proprio accanto alla Basilica di Santo Stefano, che è ufficialmente l'edificio più alto di questa, insieme al Parlamento. L’altezza di 96 metri commemora l’anno 896, quando le tribù ungheresi si insediarono per la prima volta nel bacino dei Carpazi. E la sua storia (legata a quella della piazza che la circonda) è semplicemente incredibile. Nel 1838, un colossale alluvione inondò la città. Piazza Santo Stefano (che a quel periodo non aveva ancora un nome) si è rivelata un "luogo sicuro" - più alto rispetto alla zona circostante, ed in questo modo ha fornito riparo a centinaia di abitanti del posto. I sopravvissuti poi, in segno di gratitudine, fecero donazioni per rendere possibile la costruzione di una nuova chiesa.

Sacra mano destra conservata per 1000 anni

Iniziata nel 1846, la costruzione fu interrotta già nel 1848, quando scoppiò una rivoluzione contro il dominio asburgico sull'Ungheria, durata più di un anno. Ma non è stato facile nemmeno in tempo di pace - la cupola crollò nel 1868, quindi l'edificio venne ridisegnato e sarebbe stato aperto solo nel 1905 - quasi 60 anni dopo l'inizio dei lavori. Un buon lavoro richiede tempo, come dice il proverbio ungherese. L'imperatore Francesco Giuseppe (che qualche anno dopo avrebbe scatenato la prima guerra mondiale) partecipò alla cerimonia d’apertura e la chiesa prese il nome dal primo re ungherese, Santo Stefano (Ricordate l'anno 896, quando gli ungheresi giunsero nell'odierna Ungheria? Era il pronipote di quei capi, incoronato re cristiano nel 1000). La mano destra di Stefano, presumibilmente tagliata dopo la sua morte, è ancora oggi custodita come reliquia nella Basilica, nota come "destra santa". Così come la " sinistra santa" - Ferenc Puskás, il più grande calciatore ungherese di sempre, che poteva solo dribblare con il piede sinistro, è stato sepolto nella cattedrale pochi anni fa.

Migliore vista di Budapest

Pochi turisti si rendono conto che la parte migliore della Basilica si trova sulla cima- si può salire fino in alto ed ammirare la migliore vista della città dalla cupola. Qui puoi guardare intorno e darti una pacca sulla spalla per aver scoperto più di chiunque altro la storia della Basilica. Ma ne è valsa la pena, giusto? Il nostro consiglio da esperti per una giornata perfetta per questo fine settimana di settembre? Passeggiare alla scoperta del grande vino e partecipate anche ad un workshop per saperne di più sulla cultura del vino in Ungheria. Assicurati di visitare la Basilica (ingresso gratuito, si accettano donazioni), e raggiungere la cima (500 fiorini extra) per goderti una vista mozzafiato del centro della cittá. Poi, è possibile raggiungere a piedi il Parlamento, le Scarpe sulla riva del Danubio, o attraversare il Danubio fino a Buda per fare poi una passeggiata fino al Quartiere del Castello. Con una posizione così centrale, tutti gli altri luoghi d'interesse sono sempre a portata di mano!

Festival Junibor

Sede: Szent István tér (fuori dalla Basilica di Santo Stefano) Orario: 16:00 - 24:00 (Giovedì) 12:00 - 24:00 (da venerdì a domenica) Piazza Santo Stefano, proprio di fronte alla Basilica, sulla linea M1 (vicino a Bajcsy-Zsilinszky út), o anche vicino alla fermata M3 Arany János utca. Suggerimento: Maverick Hostel o City Lodge (entrambi raggiungibili a piedi)